L’esposizione presenta i lavori fotografici di otto artiste italiane e straniere, Renate Aller, Stefania Balestri, Connie Dekker, Martina Della Valle, Rachel Morellet, Elisabetta Scarpini, Donatella Spaziani, Margherita Verdi. Attraverso la fotografia esprimono se stesse, l’esperienza di vita, mentre osservano la natura, il paesaggio, la vita quotidiana come spazi interiori. Il titolo corrisponde al primo verso di una poesia di Emily Dickinson e invita a meditare riguardo al mondo/universo individuale per tentare di conoscere se stessi. L’invito è indirizzato a Hernando De Soto, un esploratore spagnolo che visse nel secolo sedicesimo nel corso della conquista dell’America, ma realmente è rivolto all’essere umano in generale. E’ possibile scorgere un impegno a perseguire questo intento nel considerare anche l’impossibilità di arrivare completamente a raggiungere questo risultato, la conoscenza di se stessi. Le opere infatti sono come ritmi interiori e suggeriscono di cogliere un varco verso l’inconscio, per scoprire l’essenza al di là dell’apparenza dell’immagine, per considerare i tempi lunghi come un tempo di coscienza, non misurabile, di storie personali, di scene vissute, di pause emotive, in contrasto con i ritmi convulsi del mondo tecnologico.
Chi Siamo
17/12/2006 - 05/03/2007 - Comunicato Stampa


Sincresis Associazione Culturale per le arti contemporanee
Sede: Via della Repubblica, 52/54 - 50053 Empoli (Firenze) - Tel. +39 0571 73619 - info@sincresisarte.org
Home Page
Chi Siamo
News
Mostre
Artisti
Progetti
Contatti